Mandarino

origine

Portato in Europa come pianta ornamentale solo nell’800, prima a Malta e poi in Sicilia, il mandarino è considerato da alcuni botanici addirittura più antico di arance e limoni.

specifiche

Il mandarino di Sicilia è come varietà la più succosa e sicuramente, tra gli agrumi, quella più dolce per l’elevato contenuto di zuccheri.

Simbolo della città di Bronte, in provincia di Catania, il pistacchio di Bronte è un prodotto che si distingue dal pistacchio coltivato nel resto della regione Sicilia per forma, colori e proprietà. Insignito del marchio DOP dall’Unione Europea nel 2009, ha ottenuto un elevato valore commerciale che gli è valso l’appellativo di “Oro verde”.

proprieta'

Accanto alle proprietà ben note, come la presenza di vitamina C, importante per tenere lontani i raffreddori stagionali, Il mandarino di Sicilia si differenzia dagli altri agrumi per l’azione sedativa sul sistema nervoso, grazie agli imponenti quantitativi di bromo, che aiuterebbe contro l’insonnia. Inoltre, è indicato per combattere gli inestetismi della cellulite e la ritenzione idrica, in quanto depura l’organismo grazie alla vitamina P, che favorisce la diuresi.

curiosita'

Il mandarino è un frutto dalle mille proprietà organolettiche ma anche simboliche: basti pensare che è il nome della lingua, elitaria, del nord della Cina e al contempo il nome dato a funzionari e intellettuali, che indossavano tuniche dello stesso colore del frutto.